Spitfire MK 1 early 1/48 Airfix

di Alessandro Bertolotti

Sullo Spitfire, aereo Leggenda della Seconda Guerra Mondiale, ormai si sa tutto… Vita Morte e Miracoli di questo aereo, io ho voluto realizzare la versione pre guerra, con l’elica originale a bipala.

Il Kit è un Airfix , ha un dettaglio molto buono, e secondo me basta un set fotoinciso dedicato per migliorarlo senza ulteriori fronzoli.

Abitacolo

Abitacolo Airfix è molto buono, ma è necessario fare tante prove a secco per non avere sorprese nella chiusura delle semi-fusoliere.

Occorre fare particolare attenzione al cofano serbatoio che la parte più critica.

Ho migliorato il suo dettaglio utilizzando il set foto-inciso Eduard dedicato.

L’abitacolo è stato colorato in Interior Green adoperando l’XF 71 Tamiya, poi lumeggiato con Sky Green Vallejo, i lavaggi sono stati fatti con lo Smoke della 502Abteilung.

La parte retrostante l’abitacolo è verniciata in color metallo a tal fine ho adoperato il Metal Color Alluminium Vallejo. 

Durante la chiusura del cockpit, dopo numerevoli prove a secco, ho dovuto limare del materiale al cruscotto per adattare al meglio il cofano serbatoio. 

Montaggio

Il Montaggio in sé non ha dato grandi noie, però, visto che il kit è recente, me lo aspettavo un po’ più preciso.

Il vano carrello è molto dettagliato ma bisogna stare molto attenti all’angolazione dei carrelli, ciò è spiegato bene nel foglio d’istruzioni.

I carrelli sono stati verniciati sempre col Metal Color Alluminium Vallejo ed i dettagli sono stati evidenziati con dei lavaggi di Smoke 502Abteilung.

Una volta finito il montaggio ho spruzzato ad aerografo del Mr Surfacer 1200 diluito con acetone su tutte le giunture del modello, per ottenere una superficie omogenea.

Verniciatura 

Ho iniziato la verniciatura dalla pancia. Tipicamente, nel periodo in cui il mio modello di Spitfire era operativo, metà aereo era in nero e l’altra metà era in bianco mentre il soggetto che intendo rappresentare aveva le superfici mobili pitturate in Argento. 

Inizio proprio dalle parti mobili, questa la sequenza: preshading in Nero, fondo col H324 Gunze, e poi White Alluminium Metal Color Vallejo, il tutto fissato con un trasparente Kcolor.

Coperte le parti mobili comincia la verniciature della parte Bianca.

Inizio con un preshading in grigio XF75 Tamiya, poi gradualmente schiarisco con una prima mano di X2 Bianco Lucido Tamiya per poi passare ad una seconda mano con una miscela 50:50 di X2 e XF2 Tamiya così da ottenere una finitura satinata.

La parte nera l’ho ottenuta con un preshading in XF 85 Rubber Black Tamiya ripreso poi con un XF 69 Nato Black Tamiya, schiarito con XF 15 Flesh Tamiya poi ben lucidato con X22 Tamiya. 

La mimetica superiore era in Dark Earth e Dark Green. Sono partito preparando maschere di carta disegnate su un foglio e ritagliate col cutter.

Il primo colore è stato il Dark Earth.

Questa la sequenza: preshading con  XF 10 Tamiya e poi sottili mani di H72 Gunze, leggermente schiarite con XF 2 e XF 15 Tamiya.

Si prosegue fissando con piccole palline di patafix le mascherine per poi iniziare il Dark Green.

Anche in questo caso si fa un preshading (con XF 61 Tamiya) e si prosegue stendendo l’XF 81 Dark Green 2, schiarito con XF 5 Flat Green e XF 15 Flash tutti della Tamiya. 

Le coccarde sono state verniciate tramite maschere tagliate al plotter: X3 Royal Blue per il blu e X7 Rosso sporcato con XF 64 Red Brown per il rosso.

Sempre tramite il plotter da taglio ho realizzato le maschere per i codici del velivolo pitturati con il Medium Sea Grey XF 83 Tamiya.

A questo punto si inizia con i dettagli.

Si procede con una mano di lucido X22 Tamiya con la posa delle decals mancanti (anche tramite l’aiuto dei prodotti Microscale) e con dei lavaggi nelle pannellature realizzati con lo Smoke Abteilung 502. Una volta che tutti i passaggi sono completi segue una mano di X22 Tamiya.

A questo punto si incollano gli ultimi particolari precolorati in precedenza (carrelli, tettuccio……)

Il modello finito

Diorama 

Lo Spit è stato ambientato su una piazzola di cemento ottenuta adoperando il cartone della scatola Airfix, pitturato con colori Tamiya e sporcato con dei pastelli.

Sul bordo della piazzola ho realizzato del terreno erboso utilizzando materiale Noch e Linea Secondaria….

Lo Starter Cart è della Promodeler mentre i figurini sono della Dartmoor, dipinti con colori Vallejo.

Il diorama finito

Conclusione 

Il kit Airfix é un kit molto dettagliato ma l’assemblaggio necessita di attenzione.

Una volta finito le forme dell’aereo sono molto azzeccate ed il risultato è stato per me molto appagante. 

Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: